Come unire Feng Shui e fisica quantistica per ottenere abbondanza

È il momento di raccontarti di “Abbondanza Universale”, il quadro alchemico personale che ho realizzato canalizzando, molto tempo prima di rendermi effettivamente conto dei suoi effetti.

È settembre 2013 e nel giro di 48 ore sono protagonista della mia prima mostra personale.

Sono passati 6 mesi da quando mi sono messa in gioco in ambito artistico con le prime esperienze sporadiche e ne sono passati ancora meno, solo due, da quando ho deciso di inforcare pennelli e china e produrre con costanza.

Ho 8 opere pronte e ho anche visualizzato la nona e la voglio a tutti i costi realizzare e rendere utile per la mostra.

Quasi un anno prima, per la prima volta sono entrata in contatto con i concetti della fisica quantistica e alcuni rudimenti del Feng Shui.

Quanto ho sentito mi è piaciuto molto e proprio per questa opera ho scelto di iniziare a muovermi tenendo conto di due informazioni nello specifico:

1. l’universo ci ascolta e ci dona quello che chiediamo, sta a noi essere più chiari e diretti nella nostra richiesta per ottenere esattamente quello che desideriamo (principio base della fisica quantistica).

2. per favorire le energie positive di abbondanza, secondo la disciplina del Feng Shui è opportuno avere all’ingresso della propria abitazione dei fiori gialli e dell’acqua, con l’attenzione su quest’ultimo elemento, che sia viva e non stagnante.

Compila il form con i tuoi dati per ricevere via mail il tuo regalo da Pittura Alchemica!
Clicca il link qui sotto:
Fill out my online form.

Ho visualizzato quindi un quadro che contiene queste informazioni (e intenzioni) e, di conseguenza mi sono armata di china per realizzare un’immagine di buon auspicio: te la mostro nella foto.

abbondanza-universale-2

Come puoi vedere è l’acqua è mantenuta viva dal flusso costante e da forme di vita che non sono necessariamente visibili a meno che tu sappia che le ho inserite, perché si confondono con le forme che compongono l’acqua. Ho quindi aggiunto dei fiori gialli che portano abbondanza e ricchezza e, per collegarmi al potere universale, ho modificato un ricciolo di acqua con della carta Decopatch che richiama le costellazioni e l’Universo.

Ai tempi, dopo il primo exploit con il quadro animato, avevo accantonato gli smalti per unghie nel tentativo inconsapevole di conformarmi al mio concetto razionale di arte, quindi non ne trovi traccia: entro breve mi sono ravveduta e ho dato nuovamente spazio agli smalti,fino a farli diventare protagonisti.

Alla fine della mia prima mostra, ho posizionato “Abbondanza Universale” vicino all’ingresso in modo che la sua vibrazione fosse collocata nel punto energetico corretto.

abbondanza-universale

In quel periodo avevo scelto di abbandonare l’attività che svolgevo come dipendente e mi ero lanciata completamente nell’ambito artistico, anche con un progetto strutturato per avere un portale di artisti emergenti e beh, avevo mosso passi interessanti con risultati importanti e allo stesso tempo era il momento di concretizzare gli sforzi monetizzando.

Ebbene… Una volta posizionato “Abbondanza Universale”, entro due mesi ho venduto tutti i quadri della mostra, realizzato un incasso a 4 cifre devolute in beneficenza per il quadro “Noi” (che ha determinato il ritorno agli smalti per unghie), ho ottenuto il primo ingaggio per una realizzazione su commissione e un ulteriore ingaggio per realizzare un’opera collegata ad un evento.

Tutto questo nel corso di 60 giorni! E’ stato strabiliante!

La mia vita poi, nel giro di tre mesi, è cambiata velocemente, rendendo sempre più complesso mantenere il quadro nella giusta posizione.

Per un periodo importante, circa due anni, ho scelto di sperimentare una vita molto movimentata, senza radicamento e ho fatto in modo di avere “Abbondanza Universale” sempre con me per poterlo posizionare in modo corretto ovunque fossi.

L’ho portato con me negli Stati Uniti e in giro per l’Italia, ho imparato a notare i segnali e avevo intuito che quando il quadro è posizionato correttamente, pulsa positivamente generando nella mia vita successo professionale e abbondanza.

Alla fine del 2014 mi trovavo negli Stati Uniti per un’importante attività per un periodo di circa quaranta giorni.

Ai tempi mi ero stabilita in Italia, condividendo una casa con alcuni amici e quindi non avevo ritenuto necessario portare il quadro con me, la mia energia aveva un posto fisso in cui pulsare e l’ho lasciato nell’ingresso della casa in Italia.

Compila il form con i tuoi dati per ricevere via mail il tuo regalo da Pittura Alchemica!
Clicca il link qui sotto:
Fill out my online form.

I quaranta giorni sono stati particolarmente impegnativi e con diverse difficoltà, sia personali ed economiche. Durante questo periodo ho pensato che forse il quadro era stato spostato oppure che per qualche ragione non era posizionato correttamente e ho scelto di non chiedere nulla e aspettare il rientro per verificare la situazione con i miei occhi.

Indovina cosa ho trovato?

Il quadro era all’ingresso ma per qualche ragione si era staccato dal muro e le persone che abitavano con me hanno scelto di non appenderlo poggiandolo sopra un attaccapanni, a faccia in giù! Puoi immaginare quindi la prima cosa che ho fatto una volta poggiate le valige, mi sono presa cura di quell’opera 🙂

Il rientro è stato un crescendo di difficoltà eppure una volta sistemata l’opera le cose hanno ricominciato a girare.

Da quando ho compreso il potere di quel quadro sono sempre molto attenta alla sua cura e a sincerarmi che sia a posto e mi ha sempre affascinato come gli effetti che provoca sono repentini e immediati.

Come ti ho scritto in questo post ho recentemente imparato a misurare le vibrazioni sottili attraverso la scala di Bovis e il risultato di questo quadro in verità non mi ha affatto sorpreso: 90.000/100.000 UB!

dettaglio-abbondanza

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *